Biscotti “thun”…

BuonDì bella gente, oggi vi posto una piacevole scoperta… Ieri sono uscita con mia madre tra i vari giri siamo entrate in un negozio di casalinghi, c’erano un sacco di cose in saldo, anche  la spara biscotti, mia madre mi chiede” questa l’hai già comprata?”, le rispondo che ne ho sempre sentito parlare male, alla fine decide di acquistarla ugualmente..tanto una  caccavella  in più… Appena rientrata , come le bambine impazienti di scartare un regalo, ho aperto la confezione, vabbè sono stata un po a guardarla per capirne il funzionamento (certo a volte non sono un’aquila! ma alla fine ci arrivo però!!), la curiosità era tanta, non ho resistito… Ho dato uno sguardo sui vari blog, riportavano la classica frolla montata con quantità esagerate di burro, poi ho deciso di fare di testa mia, ho utilizzato la ricetta della pasta frolla di mia madre, quella che uso per fare le crostate, con un’unica variante, solitamente la preparo con  il burro freddo di frigorifero, questa volta l’ho lasciato a temperatura ambiente per un’ora… il risultato? Eccolo….
Non assomigliano ai fiorellini della Thun?
Ingredienti:
250 g di farina 00;
100 g di zucchero a velo vanigliato;
125 g di burro a temperatura ambiente;
1 uovo;
un pizzico di sale;
scorza di limone (o vaniglia, fava tonka, cannella, scorza d’arancia, insomma l’aroma che preferite);
Preparazione:
Mettere il burro in una ciotola, lavorarlo con una spatola sino a ridurlo in crema, unire lo zucchero a velo, quando è stato assorbito aggiungere l’uovo intero, amalgamare con una frusta, unire il pizzico di sale, la scorza di limone (o un altro aroma), ed infine aggiungere la farina in tre volte. Si otterrà un impasto appiccicoso, avvolgerlo nella pellicola trasparente , lasciarlo riposare in frigo per 45 minuti, non di più altrimenti diventa una frolla pronta per essere stesa con il matterello, deve solo riprendere un po di consistenza! Trascorso il tempo, prendere parte della frolla (circa un terzo) formare un cilindro , inserirlo nella spara biscotti, scegliere il dischetto decorativo  ed avvitare. Posizionare la spara biscotti sulla superficie di una teglia antiaderente ( non c’è bisogno di carta forno o di imburrare), e “sparare” due volte consecutive senza sollevarla dalla teglia ( con la mano libera tenete ferma la spara  biscotti sulla teglia, poiché tenderà a muoversi ed i biscotti non verranno perfetti) .  Dopo averli formati, lasciare le teglie in frigo per un’ora ( io lo faccio sempre con tutti i tipi di biscotti). Forno  statico preriscaldato a 180° per circa 8 minuti, trascorso il tempo indicato il biscotto risulta troppo pallido (almeno per i miei gusti), quindi dopo ogni infornata ho lasciato i biscotti per 3 minuti sotto il grill (lasciando la teglia posizionata nella parte centrale del forno), in modo che diventassero dorati .
Questa è un’ altra delle varie forme… 
La prossima volta proverò la versione al cacao… 
Piccola nota sulla consistenza, non hanno la scioglievolezza dei biscotti al burro  (caratteristica  della frolla montata),  sono più dei frollini. Spero di essere stata chiara nella spiegazione… se ci sono dubbi, scrivetemi.
Ma è possibile che appena inizio a parlare di biscotti penso subito a Natale? 
Buona giornata salutissimi Manu.

RelatedPost

Lascia una risposta