Tagliolini freschi al ragù di polpo

BuonGiorno, da un primo all’altro …oggi vi posto la ricetta di un piatto che mangio sempre in una trattoria tipica qui a Lecce, sono dei tagliolini freschi con un ragù di polpo. La ricetta l’ho preparata a senso, basandomi sul mio palato. Vi capita mai di andare al ristorante, di assaggiare qualcosa e di cercare di capire gli ingredienti utilizzati e il metodo di preparazione? A me capita sempre e poi a casa sperimento, devo dire che il gusto è molto simile, mio marito ha apprezzato…

Ingredienti per 2 persone:
Per la pasta:
120 g di farina 0;
80 g di semola rimacinata;
2 uova medie e un tuorlo;
Per il ragù di polpo:
350 g di polpo cotto  (bollito in acqua con un cucchiaio di aceto di vino bianco e 6 – 7 grani di pepe);
1 mestolo abbondante di passata di pomodoro (la mia homemade);
1 spicchio di aglio;
cipolla qb;
1/2 peperoncino;
prezzemolo;
sale;
olio evo;
vino bianco secco qb;

Preparazione:

Iniziamo dalla pasta : trasferire le farine sulla spianatoia , fare la classica fontana con il buco al centro, in cui andranno aggiunte le uova, incorporare una parte della farina, prendendola dall’interno della fontana, per addensare le uova evitando che, rotto l’anello si  spargano sul tagliere quando si inizia l’impasto. Impastare sinchè non si otterrà un composto liscio, coprire con una ciotola e lasciar riposare 20 – 30 minuti. 
Nel frattempo frullare il polpo bollito. In una pentola mettere un filo d’olio , la cipolla tritata,  mezzo peperoncino fresco tritato , uno spicchio d’aglio e far rosolare, togliere l’aglio , unire il polpo e lasciar insaporire per qualche minuto, sfumare con il vino , quando sarà evaporato unire la salsa e un mestolo di acqua calda, lasciar sobbollire. Quando il ragù si è asciugato , ci vorranno all’incirca 20 minuti, regolare di sale,  aggiungere parte del prezzemolo tritato. Riprendere l’impasto e con l’aiuto della macchina per tirare la pasta ricavare dei tagliolini (purtroppo non ho un tagliere abbastanza grande  per utilizzare il mattarello!!). Lasciar asciugare un’oretta la pasta prima di bollirla. Una volta cotta , saltarla in padella con il ragù (se occorre aggiungere un po d’acqua di cottura della pasta)  ancora una spolverata di  prezzemolo e via in tavola!!!!
Ps : le foto sono pessime, ogni volta che preparo questa ricetta gli scatti sono osceni, per adesso le posto, la prossima volta cercherò di farle decenti..Confesso che ho toccato un tastino microscopico sulla macchinetta che ha fatto danno… pazienza…
Alla prossima saluti Manu.

Related Post

Lascia una risposta