Crumble ai frutti rossi con crema al limone…per un dolce rientro!!

Buona serata e ben trovati.. nonostante le vacanze siano state splendide, mi è mancato il mio blog e soprattutto la mia cucina! Ho trascorso otto magici giorni in Trentino, per la precisione a Pinzolo, un piccolo paesino (all’incirca duemila anime), ma vivo ed ospitale. Un territorio meraviglioso, un’esplosione di natura e di profumi, con paesaggi incantati, laghi incorniciati da vette verdissime.. e poi alzarsi al mattino con 18°, sentendosi ritemprati da una piacevole frescura.. un paradiso!E vogliamo parlare dell’aspetto eno-gastronomico??Parliamone pure ..ho mangiato strudel, polenta, frutti di bosco in mille modi diversi (chiaramente ho carpito le ricette e non appena questo caldo infernale finirà le reinventerò a modo io!).Ma vi parlerò della vacanza in modo più dettagliato nei prossimi post, queste foto sono solo un “antipasto”:

Oggi volevo salutarvi e dirvi che mi sono mancate le chiacchiere che scambio con voi quotidianamente..e sì il blog fa parte della mia routine e non ne posso fare a meno! Ma ritorniamo in cucina… quest’ anno solo souvenir commestibili, tra cui dei bellissimi e coloratissimi frutti di bosco, che ho utilizzato così:

Ingredienti:

Per il crumble:
70 g di farina;
70 g di nocciole ridotte in granella;
60 g di zucchero;
60 g di burro morbido;
un pizzico di cannella;

Per la crema al limone:
3 tuorli;
1/2 litro di latte;
40 g di farina;
120 g di zucchero (ne ho utilizzati 80 g);
la scorza di un limone;
un cestino di lamponi;
un cestino di di mirtilli;
un cestino di ribes;
un cestino di more;

Preparazione:
Iniziare dal crumble :versare tutti gli ingredienti in una ciotola, impastare sfregando il composto tra le mani sino ad ottenendo delle briciole, disporle su una teglia ricoperta di carta forno ed infornare in forno pre riscaldato e 200° per 20 minuti.
Preparare la classica crema pasticcera, questa volta ho utilizzato una “tecnica”che non conoscevo per non farla attaccare, che ho visto usare durante una dimostrazione di cucina che si è svolta in un rifugio , si taglia a metà il limone di cui si utilizza la scorza, e lo si infilza con una forchetta dalla parte opposta del taglio, si ricava così una specie di spatola con cui si mescola la crema, avendo cura di eliminare gli eventuali semi. Devo dire che funzione molto bene in più conferisce un ulteriore gusto di limone.

Una volta raffreddati sia la crema che il crumble, non resta che riempire il bicchiere con degli
strati alternati di biscotto, crema e frutti di bosco.

E questo è tutto… facile e veloce!

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Francesca:

RelatedPost

Lascia una risposta