Focaccia alla panna acida..

“Non di solo pane vive l’uomo”… si è vero, infatti oggi vi posto la ricetta di una focaccia facilissima e buonissima, nell’ultimo periodo ho postato solo lievitati… prometto che questo è il penultimo, e poi mi dedicherò esclusivamente alla mia passione più grande :i biscotti …alla faccia del boicottaggio che leggo su fb, sarà anche un’iniziativa benefica, ma lo trovo fastidiosa… aperta e chiusa parentesi , non voglio fare polemica… oggi c’è un bel sole e sono di buon umore! Allora torniamo alla focaccia , la ricetta è di Paoletta , in quella originale c’è lo yogurt greco io l’ho sostituito con la panna acida, ingrediente sempre presente nel mio frigo, mio padre ne compra a quantità industriali , adora il mio panbrioche e credo che comprandola mi invii messaggi subliminali. Ieri ero su fb , sul gruppo di anice e cannella , tutti sfornavano cose meravigliose, pandori , panettoni, panbrioche con forme spettacolari, io ero in modalità lievitato , ma cercavo qualcosa di semplice, sono passata dal blog di paoletta (sto saccheggiando il suo blog!!!) e scorrendo tra i vari post , ho trovato quello della superfocaccia … vi assicuro non c’è nome più azzeccato è davvero SUPER!!!! Non mi dilungo oltre passiamo in cucina.

Ingredienti:
500 g di farina 0 (io ne ho aggiunti altri 25 g poiché era troppo liquida , poi si è incordata perfettamente);
150 di panna acida (nella ricetta originale yogurt greco);
250 g di acqua a temperatura ambiente;
10 g di sale;
1 cucchiaino di zucchero;
1 noce di strutto ( che non ho messo);
2 cucchiai di olio extra vergine;
12 g di lievito di birra in panetto;
5 g di malto in polvere (una mia aggiunta);
Per l’emulsione:
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva;
3 cucchiai di acqua ;
fior di sale o sale grosso qb;
rosmarino;

Preparazione:
Mettere la farina nel boccale della planetaria, versare pian piano l’acqua in cui sono stat sciolti il lievito e lo zucchero. Impastare brevemente con la foglia, aggiungere la panna acida ( o lo yogurt). Quando l’impasto è liscio aggiungere il sale, impastare altri 15 minuti, a questo punto aggiungere l’olio e, se decidete di metterlo, anche lo strutto. Impastare fino al completo assorbimento, il composto dovrà essere morbido , ma non appiccicoso. Formare una palla e lasciare lievitare in una ciotola coperta da pellicola trasparente e da un telo di cotone per 2 ore. Trascorso il tempo, oliare una teglia di circa 26X36 cm stendere l’impasto senza lavorarlo di nuovo, praticare con i polpastrelli dei buchi sulla superficie della focaccia, versare sopra l’emulsione , cospargere con il fior di sale e gli aghi di rosmarino, coprire con un telo e lasciar lievitare ancora un’ora nel forno spento.
Infornare a 200°, i primi 12 minuti nel ripiano più basso del forno, poi spostare la teglia nel ripiano centrale e proseguire la cottura per altri 10 – 12 minuti non  va persa di vista!!!!
Buona , buonissima e il giorno successivo è ancora morbida, annotatevi la ricetta e provatela, come ogni ricetta di Paoletta è una vera garanzia!
Alla prossima saluti Manu.

RelatedPost

Lascia una risposta