Grissini stirati e labna alle erbe

BuonDì , nonostante il caldo di questi giorni ho acceso diverse volte il forno, ho sperimentato qualche lievitato che era sulla mia lista di cose da fare da qualche tempo, un pane di semola strepitoso, la pizza rossa romana, e la ricetta di oggi : grissini stirati delle sorelle Simili con qualche modifica. Una cosa è certa non comprerò più grissini, pensavo fossero difficili da realizzare , invece mi sbagliavo è un impasto che si lavora facilmente, per provare ho fatto mezza dose, la prossima volta abbonderò, anche perchè conservati in sacchetti per alimenti restano fragranti per giorni. Dato che c’ero ho provato anche il labna, un formaggio cremoso di origine mediorientale a base di yogurt  , che poi viene condito ed arricchito con  spezie o  erbe fini… il philadelphia ? E chi lo compra più!!!  Si è capito che sono per l’autoproduzione? Per quanto sia possibile ovviamente!

Ingredienti:

225 g di farina 0 ( io selezione Casillo con 10% di proteine w 200);

25 g di semola rimacinata ;

125 g di acqua a temperatura ambiente in cui ho sciolto il lievito;

7 g di lievito di birra fresco;

1/2 cucchiaino di miele d’acacia;

mezzo cucchiaino di sale fino;

10 g di olio evo; ( più altro per spennellare)

15 g di strutto;

farina di semola di grano duro (semolino) per lo spolvero;

2 pizzichi di rosmarino disidratato (opzionale);

Preparazione:

In una ciotola trasferite tutti gli ingredienti , amalgamate e poi trasferite il composto sulla spianatoia , lavorate l’impasto per 5 – 8 minuti, fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio. Fate un filoncino e appiattitelo con le mani fino a ricavare un rettangolo delle dimensione 10 x 30 cm. Appoggiatelo su uno strato di semolino, pennellate la superficie e i lati  con l’olio evo e poi spolverate con altro semolino,  coprite a campana con una teglia e lasciate lievitate per 50 minuti. Con una spatola tagliate dal lato corto dei bastoncini larghi circa 1 cm. Quindi prendeteli per le estremità e cominciate a stirarli, i miei erano lunghi circa 36 cm, per comodità li ho divisi a metà. Trasferiteli su teglie rivestite di carta forno e posizionateli un po distanziati. Un consiglio accendete il forno solo dopo aver formato tutti i grissini, nel frattempo copriteli con dei teli di cotone. Quando il forno avrà raggiunto i 200° potete infornare, tempo di cottura sui 15 minuti, ho cercato di non farli scurire troppo, ho girato spesso le teglie durante la cottura. Una volta pronti ho abbassato la temperatura a 120° e li ho lasciati seccare per 5 minuti con sportello a fessura.

*Ps: questa è una mia versione, se volete leggere l’originale senza strutto ecc, basta cercare sul web grissini stirati delle sorelle Simili.

Per quanto riguarda il Labna:

Ingredienti:

300 g di yogurt greco;

1/2 cucchiaino scarso di sale;

olio evo qb;

pepe;

prezzemolo qb;

erba cipollina qb;

rosmarino qb;

Preparazione:

Trasferite lo yogurt in una ciotola, aggiungete il sale, mescolate. Posizionate un colino in una ciotola, foderate il colino con un telo di cotone sottile ( io ho usato un telo di mussola), metteteci dentro lo yogurt chiudetelo e lasciatelo sgocciolare in frigo per 6 – 7 ore. Una volto pronto conditele, con olio evo,   pepe e le erbe tritate. Niente di più facile!!! Potete sostituire le erbe con delle spezie.

Related Post

Lascia una risposta