Il tuo sorriso è la mia pace…..

Ci sono cose che non si vorrebbero mai dire, pensare…. purtroppo la mia dolce nonna ci ha lasciati 10 giorni fa, ancora mi sembra surreale, nonostante l’età l’ho sempre considerata invicibile invece per un raffreddore….
Il senso di vuoto provato nei primi giorni pian piano viene colmato dai ricordi, quelli dell’infanzia, quelli indelebili: le vacanze , i giocattoli , le feste più belle le ho trascorse con te, riuscivi a rendere speciali persino le interminabili influenze, non solo cure ma ancora più attenzione ed amore.Sei stata forte , coerente, indipendente, sincera sino alla fine, quando mi dicono “tutta tua nonna…” ( a volte anche con disappunto”), non sanno di farmi un grandissimo complimento. Questi giorni in ospedale non sono stati un peso, ma un grande dono, ho potuto ricambiare , in minima parte, tutte le attenzioni che hai avuto per me in questi 33 anni.
Non mi sembra vero…. citofonare e non sentirmi rispondere”Chi sei?”, ed aprendomi la porta non ricevere quell’enorme sorriso “Hey amore mia”.
Voglio ricordarti così sempre indaffarata:


Ci vuole tempo per metabolizzare, le parole di S. Agostino aiutano un “po”.


La morte non è niente. Sono solamente passato dall’altra parte: è come fossi nascosto nella stanza accanto. Io sono sempre io e tu sei sempre tu. Quello che eravamo prima l’uno per l’altro lo siamo ancora. Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare; parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato. Non cambiare tono di voce, non assumere un’aria solenne o triste. Continua a ridere di quello che ci faceva ridere, di quelle piccole cose che tanto ci piacevano quando eravamo insieme. Prega, sorridi, pensami! Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima: pronuncialo senza la minima traccia d’ombra o di tristezza. La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto: è la stessa di prima, c’è una continuità che non si spezza. Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo perché sono fuori dalla tua vista? Non sono lontano, sono dall’altra parte, proprio dietro l’angolo. Rassicurati, va tutto bene. Ritroverai il mio cuore, ne ritroverai la tenerezza purificata. Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami: il tuo sorriso è la mia pace.

S. Agostino.
A presto Manu.

Lascia una risposta