Marmellata di fragole by Jamie Oliver.

Maggio è il mese delle fragole, a me sembrano annunciare la primavera…Sono uno dei frutti più graditi sin dai tempi dei greci e dei romani. Anche se vengono utilizzati in quasi tutte le portate, secondo me, è con la panna, il gelato o del semplice succo di limone che trovano i migliori abbinamenti.La fragola è un frutto che piace non solo per suo gusto fresco e per il seducente colore rosso acceso ,ma anche perché è povera di zuccheri e di calorie (solo 27 calorie per 100 g), e contiene più vitamina C dell’arancia.
“Innocenza e fragranza sono i suoi nomi. Essa è cibo di fate”
W. Shakespeare

Ma passiamo dalle parole del celebre poeta e drammaturgo inglese, alla ricetta di un altro illustre cittadino britannico contemporaneo… il “cuoco nudo” ( è il soprannome che gli è stato attribuito dopo la pubblicazione del suo primo libro intitolato:”The Naked Chef,” per l’appunto “il cuoco nudo”) lo chef più cool del momento… Jamie Oliver.
Mio marito spesso viaggia per lavoro, e quando si trova a Roma, tappa obbligata è la mega libreria Feltrinelli, è sua abitudine portare alla “devota mogliettina” che attende il suo ritorno,un gentile omaggio, l’ultimo è stato graditissimo.. “La mia cucina naturale” di J. Oliver. Abbiamo visto tutte le puntate trasmesse sul Gambero Rosso, ci piace moltissimo perché mentre cucina usa le mani e trasmette entusiasmo.

La ricetta di oggi è una semplicissima marmellata di fragole, alla quale ho aggiunto un tocco personale..


Ingredienti:
1 kg di fragole;
150g di zucchero;
*(ho aggiunto la scorza di mezzo limone e mezza bacca di vaniglia);


Preparazione:
Mettere le fragole in una pentola capiente e spargerci sopra lo zucchero, ridurre in poltiglia con le mani… cominceranno già ad assumere l’aspetto di una marmellata, unire la scorza di limone e la vaniglia aperta in senso verticale,ma prima di portare ad ebollizione , lo zucchero dovrà essere completamente sciolto nel loro sughetto. Fare sobbollire a fuoco medio (ho utilizzato uno spargi fiamma) per 30 minuti (ho raddoppiato il tempo di cottura per avere una marmellata più densa, passata la prima mezz’ora ho tolto la bacca di vaniglia), schiumando di tanto in tanto. Ho sterilizzato due vasetti (uno grande e uno piccolo), ho invasato quando era ancora bollente, (eliminato la scorza di limone) lasciato raffreddare completamente e conservato in frigorifero ( dato che contiene poco zucchero, e sta iniziando a fare caldo ,ho preferito riporla in frigo, per non avere brutte sorprese!!!).


E’ favolosa sul gelato alla vaniglia, con il sorbetto al limone, semplicemente con dello yogurt (magari greco!), o su una fettina di pane, se devo essere sincera io la preferisco in purezza e nostante sia cotta , mantiene inalterato il gusto fresco e naturale della fragola.
Ora corro mi aspetta il corso di cucina , l’incontro precendente venne poi rimandato per impegni dello chef (una cena di gala a Montreal!!!) ed oggi recuperiamo… che felicità!!! Buon pomeriggio Baci Manu.

Related Post

Lascia una risposta